Storia

Cartagine viene ricostruita grazie a Cesare e diventa “romana” , con terme, templi , ville di tipica architettura romana : ancora oggi si può ammirare la bellezza perfettamente conservata del campidoglio e del teatro di Dougga , delle ville di Bulla Regia, dell’anfiteatro di El Jem e il sottosuolo delle terme d’Antonino .
Nel  I secolo si diffonde il Cristianesimo e Cartagine diviene una delle capitali del cristianesimo occidentale. Qui nasce Agostino, che poi si convertirà a Milano e eserciterà a Cartagine tutta la sua eloquenza contro l’eresia donatista.  E qui si trova l’immensa basilica Damous El Karita, la più grande chiesa d’Africa.

Nel  439 d.c. i Vandali  occupano Cartagine , ma nel 533 d.c. vengono sconfitti da Belisario, generale dell’Impero Romano d’Oriente e iniziano 150 anni di dominio bizantino.  I Bizantini però non riescono ad integrarsi con le popolazioni berbere e la loro cultura, provocando  uno stato quasi perenne di guerriglia.
Approfittando di ciò,  nel  VII secolo inizia la penetrazione degli arabi e dell’islam, che riescono a scacciare i Bizantini da una parte  e dall’altra a convertire i berberi alla religione islamica, rendendo la conquista politicamente irreversibile.
Nel XII  secolo tutta la regione cade sotto il dominio degli Almohadi, berberi provenienti dal Marocco  e dall’Algeria, che unificano tutto il Maghreb.
La Tunisia viene annessa all’impero Ottomano  nel 1574, ma i turchi non riescono a mantenere il controllo di questa regione e devono cedere il potere alla dinastia Husseinide , il cui esponente regnerà come Bey di Tunisi fino al 1957, gli ultimi 50 anni sotto il protettorato della Francia.
Dopo la seconda Guerra Mondiale, nella quale la Tunisia viene coinvolta, viene fondata nel 1957 la Repubblica Tunisina, e Bourguiba è il primo Presidente.